Contest


Sei insegnante, operatore, utente, dirigente,
artista, creativo… una persona sensibile,

un gruppo, una scuola, una classe, una associazione…?

Ascoltate, diffondete e partecipate al concorso per realizzare il video per le città accessibili.

Non siate un pesce,

per non fermarsi alle favole servono le energie e le idee di tutti.

CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN VIDEO DELLA

“BALLATA PER LE CITTÀ ACCESSIBILI”

di Felice Pantone, arrangiamento di Massimo Lenzo

La state ascoltando in sottofondo… vi ispira?

 (la realizzazione del video, della durata di min. 2,13” è aperta a tutte le tecniche, attori, animazioni, cartone animato, stop-motion, conputer grafica, sequenza immagini ecc.)

Felice Pantone

felipan@tiscali.it

Cantastorie ufficiale per le città accessibili

REGOLAMENTO

 

CONTEST PER LA REALIZZAZIONE DEL VIDEO DELLA

BALLATA PER LE CITTÀ ACCESSIBILI

Il CONTEST è organizzato dall’associazione

“FESTIVAL PER LE CITTA’ ACCESSIBILI”.

Dall’art. 4 dello statuto: “L’associazione opera in continuità con il progetto denominato “adotta una barriera e aiutala a diventare un luogo accessibile a tutti” e nasce dall’esigenza di realizzare, sviluppare, e promuovere la “città accessibile” ovvero intesa come sistema di luoghi, servizi, azioni, ed eventi ideati e realizzati per le persone in considerazione di qualsivoglia condizione fisica, psichica sensoriale. … La città intesa come manufatto per garantire a tutti uguali opportunità nell’accesso e nella fruizione di ogni luogo, servizio, azione, ecc.”

 

Il CONTEST prevede la realizzazione di un video con qualsiasi tecnica

(attori, marionette, burattini, stop motion,

computer grafica,

sequenza ad immagini fisse, cartoon, ecc.)

della

“ballata per le città accessibili”

appositamente composta dal

musicista e cantastorie

Felice Pantone

con arrangiamento di

Massimo Lenzo

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

1) LE ISCRIZIONI SONO APERTE DAL GIORNO 15 GENNAIO 2014

Per partecipare l’Autore deve inviare all’indirizzo

contest@cittaaccessibili.it

richiesta via mail indicando nome cognome, eventuali estremi del soggetto partecipante (scuola, associazione, ecc.), un recapito mail, gli estremi dell’avvenuto versamento del contributo di cui di seguito

Provvedere al versamento sul conto

  1. IT52 U033 5901 6001 0000 0078 755

c/c n.1000/78755 intestato FESTIVAL PER LE CITTA’  ACCESSIBILI, –  BANCA PROSSIMA

di un contributo di euro 15,00 (quindici)

Causale: Nome e cognome (eventuale scuola, associazione, ecc) contributo contest “ballata per le città accessibili”.

2) Non c’è nessuna limitazione nella partecipazione, possono partecipare Autori professionisti, esordienti, creativi, scuole, gruppi sociali, singoli, ecc

3) Ogni singolo Autore potrà partecipare con una sola Opera; le Scuole e gli Enti (associazioni, cooperative, servizi ecc.) potranno FARE PIÙ ISCRIZIONI e per ciascuna inviare 3 OPERE purché siano tutte realizzate da Autori (classi/gruppi/servizi) differenti.

4) A fronte della mail di richiesta e del versamento  del contributo a ciascun partecipante verrà inviato attraverso uno dei sistemi di “invio file di grandi dimensioni” disponibili su Internet (es. WE TRANSFER):

– file audio

– file video con e senza sonoro traduzione LIS (lingua italiana dei segni) sincronizzata

– testo della ballata

5) Ciascuna Opera, in relazione all’estro e alla creatività dell’autore, dovrà “commentare” la ballata in accordo con l’esecuzione del brano della durata di minuti min. 2,13”

6) L’Opera dovrà comprendere l’inserimento, pena l’esclusione dal CONTEST, del video della traduzione LIS e lo scorrimento del testo in sottotitolazione. Non necessariamente la traduzione in LIS dovrà essere  in riquadro fisso ma anche in forma “creativa” e dinamica in relazione all’opera e all’estro dell’autore.

7) Sarà considerato di maggior pregio l’inserimento nelle forma ritenuta idonea o anche come file a se stante, di una audiodescrizione dell’Opera ad uso delle persone non vedenti

8) In apertura del montaggio video su fondo neutro potrà essere indicato nome dell’autore e la dicitura “ per la “ballata per le città accessibili” di Felice Pantone, arrangiamento di Massimo Lenzo  – in chiusura del video sempre su fondo neutro eventuali altre collaborazioni e la dicitura “festival per città accessibili”– Foligno 4/5/6 aprile 2014 –  http://www.cittaaccessibili.it

9) L’invio del file AVI dell’Opera dovrà avvenire entro il 24 marzo 2014:

attraverso uno dei sistemi di “invio file di grandi dimensioni” disponibili su Internet (es. WE TRANSFER) all’indirizzo contest@cittaaccessibili

tramite l’invio di un CD/DVD con il file AVI all’indirizzo: associazione Festival per le città accessibili – Via Pascoli 9 –  06034 Foligno PG

 

SELEZIONI E FINALSTI

10) L’Organizzazione provvederà, attraverso una giuria appositamente formata, ad individuare

n. 5 Opere finaliste

(Gli autori delle 5 Opere selezionate saranno avvisati a mezzo mail il giorno 29 marzo)

che saranno votate da giurie delle scuole ed estemporanee durante le giornate del festival

4 e 5 aprile

 

PREMI

11) I premi consistono in

1° classificato                    Euro 500 (cinquecento) lordi

2° classificato                    Euro 250 (duecentocinquanta) lordi

3° classificato                    Euro 150 (centocinquanta) lordi

 

(quale rimborso spese per la partecipazione alla Cerimonia di Premiazione)

targa ricordo per tutte le Opere finaliste

 

La proclamazione del Vincitore e la premiazione Ufficiale del CONTEST si terrà

domenica 6 aprile a Foligno

 

SPESE DI VIAGGIO E DI SOGGIORNO

12) Agli autori delle 5 Opere finaliste è offerto altresì un soggiorno/pernottamento in albergo convenzionato (camera doppia in situazione di “bed & breakfast”), per 2 persone la notte precedente la giornata della Cerimonia di Premiazione

 

RINUNCIA

13) Gli Autori delle Opere finaliste (e di quelli che a qualsiasi titolo comunque dovessero accedere a rimborsi spese), compresa l’Opera che risulterà vincitrice, si obbligano a ritirare il riconoscimento personalmente (o tramite loro rappresentante appositamente delegato) durante la Cerimonia di Premiazione.

La mancata presenza, fatta salva la citazione del risultato finale negli atti ufficiali, determina la rinuncia ai rimborsi spese.

 

UTILIZZO DELLE OPERE A SCOPO CULTURALE E SENZA FINI COMMERCIALI

14) A titolo gratuito e senza nulla pretendere ogni informazione e immagine delle Opere in concorso ritenuta adeguata alla promozione potrà essere inserita sui siti web dell’ASSOCIAZIONE FESTIVAL PER LE CITTA’ ACCESSIBILI e sulle pagine collegate.

15) A titolo gratuito, senza nulla pretendere e senza limiti nel tempo, tutti le Opere potranno essere utilizzate per le attività sociali e culturali dell’ASSOCIAZIONE FESTIVAL PER LE CITTA’ ACCESSIBILI

(a puro titolo d’esempio: archiviazione, duplicazione, proiezione pubblica, pubblicazione su supporti cartacei, utilizzo per eventi e presentazioni in rete, manifestazioni sociali e culturali dell’associazione stessa e/o compartecipate, promozione eventi e manifestazioni, ecc.)

 

RESPONSABILITA’

16) Gli autori sono responsabili assoluti in merito alla conformità di tutti indistintamente i contenuti dell’Opera presentata alle norme vigenti nessuna esclusa e garantiscono che la stessa non presenti contenuti a carattere diffamatorio oppure offensivo della dignità altrui, sollevando L’ASSOCIAZIONE FESTIVAL PER LE CITTA’ ACCESSIBILI  da qualsiasi responsabilità, danni, perdite, costi, oneri e spese di qualsivoglia natura che dovessero derivare dal contenuto dell’opera, dalla sua proiezione e/o pubblicazione e/o dalla non conformità di tutti indistintamente i contenuti dell’opera alle norme vigenti nessuna esclusa.

 

NORME FINALI ED ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO

17) L’organizzazione, garantendo la massima attenzione, declina comunque ogni responsabilità derivante da eventuali danni, smarrimenti ed incidenti vari che i files ed i materiali inviati dovessero subire

18) nessun materiale sarà restituito

19) le comunicazioni, tranne per quanto espressamente citato in precedenza, avverranno esclusivamente tramite il sito http://www.cittaaccessibili.it  ovvero utilizzando l’indirizzo  contest@citaaccessiibili.it

20) la stessa partecipazione al CONTEST implica l’accettazione incondizionata del presente Regolamento.

IL TESTO DELLA BALLATA

Io sotto il mare, ho la mia città

dove posso andare

quando fuggo via di  qua

non devo chiedermi,  se qui potrò

città senza barriere un giorno mi incantò

non servono scivoli, parcheggi e cosi via

perché se qui galleggi, ti senti a casa tua

ma devo dire il vero e questo mi rincresce

non è la mia città e io non sono un pesce

Città accessibili, non sono mica favole

sono città vivibili, senza barriere e ostacoli

occhi e pensieri, come  gocce in un

bicchiere

che scendono sul fondo

e diventano  idee.

C’è chi nelle città ha bisogno  di attenzione

chi vuol comodità e chi cerca protezione

bisogna fare scelte, che guardino lontano

senza buttare all’aria il modo in cui viviamo

Io sotto il mare, ho la mia città

dove posso andare

quando fuggo via di  qua

non devo chiedermi,  se qui potrò

città senza barriere,  un giorno mi incantò

non servono scivoli, parcheggi e cosi via

perché se qui galleggi, ti senti a casa tua

ma devo dire il vero e questo mi rincresce

non è la mia città e io non sono un pesce

Città accessibili, non sono mica favole

sono città vivibili, senza barriere e ostacoli

occhi e pensieri, come  gocce in un

bicchiere

che scendono sul fondo

e diventano  idee

per essere più liberi di sciegliere e di  fare

e non dover  dipendere  da chi ti può aiutare

creare autonomia, nei modi più possibili

perché non siano favole, ma Città accessibili

perché non siano favole, ma Città accessibili

perché non siano favole…

…ma Città accessibili

Login

Lost your password?