84 GIORNI IN 6 PUNTI E 3 NOTE

Sono esattamente 84 i giorni trascorsi dall’ultima volta che abbiamo aggiornato questa pagina. Forse troppi per i tempi del web, ce ne scusiamo ma non siamo stati con le mani in mano.

FB

Ricordando che comunque una traccia più aggiornata la trovate sempre nella pagina FB “adotta una barriera e rendila accessibile a tutti” , andiamo a riassumere impegni, assolti e in corso…

Per le città accessibili n. 1:

già da prima di quella data un impegno intenso che ha visto la luce a fine aprile in occasione del congresso nazionale dell’INU (Istituto Nazionale di Urbanistica) a Cagliari.

“…vedrai con altra mia email una proposta che cerca di fare squadra o gruppo…Spero che condividerai l’impostazione di costruire uno spazio collaborativo aperto in cui ognuno però mantiene la propria identità. Ci sentiamo nei prossimi giorni magari con una chiacchierata via Skype…ti va? Ciao anche a Daniela, a quelli del FCA e a Foligno…”

Questa la mail del 26 febbraio con cui Iginio Rossi invitava ad un lavoro comune Giorgio Raffaelli (che scrive queste note) Fabrizio Vescovo e Luigi Bandini Buti, lavoro presentato a fine aprile come “spazio collaborativo aperto” sul tema delle città accessibili sotto forma di 3 manifesti, 9 slide e una pubblicazione. Il racconto di questa avventura nelle “non proprio news” sul Daily Slow n. 10

9d791d00-fb20-4a99-93b6-e3430fbe44a5

Per le città accessibili n. 2:

…e il 22 aprile in Piazza della Repubblica a Foligno di nuovo insieme a “Città del Sole” per festeggiare il compleanno di un negozio accessibile a tutti e amico delle città accessibili

cittaDELsole

Per le città accessibili n. 3:

Sostanzialmente ha impegnato l’intera giornata del 27 aprile a Foligno l’incontro con il viaggiatore Fabio Migli, persona disabile che in solitaria, con la sua auto e poche cose da Roma andata e ritorno attraversa, tanto per dirne una, l’area dell’ex Mare D’Aral 

61389_20130921_53954_migli

La mattina Fabio incontra le ragazze e i ragazzi delle scuole, pranzo informale del tipo “ciascunoportaqualcosa” nella “Casa accessibile” (e visitabile) sede dell’Associazione Festival per le città accessibili e infine abitazione di Daniela e Giorgio. La sera cena, proiezione, quattrochiacchiere e un saluto, alla libreria “Carnevali ex cinema Astra”.

Per le città accessibili n. 4:

offARCH

il 13 maggio ci incontriamo nuovamente con Iginio Rossi a Spoleto in occasione dell’evento “La Citta’ Smart e Creativa è Accessibile” organizzato da Ofarch, Officina d’architettura e in cui entrambi siamo relatori.

Per le città accessibili n. 5:

Dal 3 al 5 giugno fantasmagorico stand per le città accessibili a Expò Emergenze a Bastia Umbra. Oltre i pannelli con i manifesti dello “Spazio collaborativo per città accessibili” presentati a Cagliari eancora  altro materiale di documentazione, un ampio spazio ludico con la “Giropittura”, “Forza4MAX”, l’”Oca del gioco” e in prima assoluta il “cicloide” la macchina che attraverso grandi ingranaggi colorati, girando una manovella, fa diventare tutti “diversamente artisti”… che il cerchio di Giotto ci fa un baffo!

Per le città accessibili n. 6:

Il 17 giugno insieme a Paolo Maria Vissani l’Associazione Festival per le città accessibili  è stata ospite di Accesso Totale – 11Radio.it

accesso totale

…e nel mentre di tutto questo abbiamo:

nota 1) –  partecipato e proposto, anche per vie formali, ai tavoli per la progettazione di Agenda Urbana organizzati dall’Amministrazione Comunale di Foligno;

nota 2) – ancora attraverso atti formali abbiamo segnalato l’inaccessibilità di alcune strutture aperte al pubblico (i procedimenti sono tutt’ora in corso);

DS

nota 3) – abbiamo puntualmente “onorato” la nostre “non proprio news” sul Daily Solw dove l’appuntamento (siamo alla 12 edizione del bimestrale) si è guadagnato un link tutto suo.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Login

Lost your password?