ESSERCI ED ESSERCI ANCORA

Il presidente dell’Associazione Festival per le città accessibili che si è svolto a Foligno, Assisi e Spello dal 21 al 23 settembre (link), a relatrici e relatori intervenuti ai lavori della giornata del 22 ha inviato una lettera aperta scusandosi per l’esigua platea “…cercherò, cercheremo e vi chiedo aiuto per capirne il perchè…”

Per dovere di cronaca (il presidente non ne fa menzione nella lettera) va detto che viceversa il pomeriggio “esperienziale” del 21 con la visita al Serafico di Assisi e a Spello, “progetto Spello Accessibile, Accogliente e Attrattiva” ha visto la presenza di qualche partecipante in più rispetto al gruppo stabilito ed era piena la sala rossa del Trinci a Foligno per la mattina di Sabato, conclusa con l’applauso “muto” della platea (vedi l’immagine del post precedente).
Ma la lettera aperta prosegue e insieme al ringraziamento per “riflessioni, testimonianze e contributi di un livello non comune” aggiunge che “proprio lo spessore degli interventi insieme alla pochezza della platea testimonia paradossalmente l’importanza di esserci, di esserci stati e di esserci ancora”.

Ma la lettera, come è nella visione dell’Associazione, punta lo sguardo al futuro e racconta dei giorni dopo il festival e del concerto “alteraccessibile”:

…nelle ore scorse si è concluso a Foligno Young Jazz 2017… già da tempo ci avevano contattati e coinvolti… per l’organizzazione di un evento che potesse essere il più accessibile e inclusivo possibile.

A parte la mappa tattile con le indicazioni delle location… la conferenza stampa in LIS e le sovrastampe in braille delle brochure , è stato emozionante essere all’Auditorium Santa Caterina per il concerto del Gabriele Evangelista 4et… non solo per la sua buona musica ma per aver provato a condividerla con un pubblico di persone sorde che occupava poco meno di metà sala… confesso di non aver prestato l’attenzione dovuta ai musicisti, mi sono beato dell’affanno a trovare altre sedie perché l’allestimento predisposto dalla mattina risultava via via insufficiente, mi sono perso ad osservare le persone che si alternavano sulla pedana sensoriale “vibrante” cogliendo diffidenza, attenzione curiosità ed emozione, un’emozione simile (credo) a quella dell’altra mezza platea che udiva le note.”

E conclude rilanciando l’importanza dell’impegno comune rivolgendosi direttamente alle relatrici e ai relatori:

…ancor più avendo ascoltato gli interventi che avete portato al festival sono certo che possiate condividere che sarebbe stato un insuccesso più grande se fosse stata piena la “nostra” sala e vuota quella del primo concerto “Alteraccessibile”.

E forse un po’ anche il servizio della redazione Rai del TG3 Umbria, e poi anche altre testate giornalistiche, sembrano tradire l’inimmaginata tangibilità di un evento finalmente “4all” (link).

E visto che questa edizione delle nostre (quasi) news ha preso una piega spudoratamente autocelebrativa, ce la giochiamo tutta senza reticenze.

Prenderanno il via ufficialmente martedì 24 le attività dell’”Infopoint & servizi” per la città accessibile, a Foligno a pochi metri da piazza della Repubblica.

Una collaborazione tra un esercizio commerciale, il Tigre Amico che ha messo a disposizione uno spazio all’ingresso, e l’Associazione Festival per le città Accessibili che prenderà il via con la disponibilità, per ora il martedì dall’apertura pomeridiana del negozio alle 18 ca., della “CCAR-CO2” l’autoveicolo elettrico per la mobilità nel centro storico in collaborazione con il progetto di Alternanza scuola lavoro con l’ITT Leonardo da Vinci.

Ma saranno disponibili all’Infopoint la mappa tattile del centro storico, la guida in CAA e l’audioguida, saranno condivise le conoscenze e le competenze dell’Associazione, di potrà consultare l’ampia biblioteca specializzata ed essere messi in contatto con la rete di professionisti ed esperti costruita in questa anni dal Festiva per le città accessibili. Infine 
potranno essere forniti, sempre nell’ottica dell’accessibilità, piccoli servizi come ad esempio stampe in braille, traduzioni in CAA, interpretariato LIS, ecc.

A novembre partirà anche il nuovo progetto triennale di Alternanza Scuola lavoro con il Liceo classico F. Frezzi – B. Angela, che prevede anche la presenza all’infopoint, la realizzazione di materiale turistico multisensoriale (sollecitato dall’Amministrazione Comunale di Foligno) e in CAA, alcune attività di segreteria e comunicazione e naturalmente la progettazione e organizzazione del Festival per le città accessibili edizione 2018.

In occasione della terza Conferenza Regionale sui Diritti delle Persone con Disabilità promossa dalla Regione Toscana a San Donnino, Campi Bisenzio, presso Spazio Reale, in accordo con il CRID Toscana e CERPA Italia Onlus, l’Istituto Nazionale di Urbanistica organizza il 13 ottobre dalle 15 alle 18.30, un’iniziativa all’interno del proprio “Progetto Paese Città accessibili a tutti” (link).

E sempre tra qualche giorno, ancora venerdì 13, noi del Festival per le città accessibili saremo a Latina insieme all’architetto Fabrizio Vescovo, amico e “pioniere dei concetti (e delle normative) di accessibilità e fruibilità generalizzata”, come recitano i comunicati stampa.
Sappiamo che saranno presenti oltre 20 associazione del territorio “Sarà un’occasione importante per parlare di accessibilità nel suo significato più alto – afferma l’Assessora Ciccarelli – intesa in senso lato, non solo fisico-ambientale. L’accessibilità non è solo assenza di barriere architettoniche, ma una città più semplice e vivibile per tutti. Non si tratta di eliminare, ma di progettare pensando ai bisogni dei disabili come a quelli degli anziani o delle famiglie con bimbi piccoli e passeggini. Una città accessibile è una città più bella e comoda per tutti. Questa è la sfida che come Amministrazione ci siamo posti” (link).

Dalle ore 15,30 gli spazi delle Associazioni, alle 17 il confronto con l’architetto Fabrizio Vescovo, e Giorgio Raffaelli, Presidente del Festival per le Città Accessibili, alle 19.00 incursioni di Felice Pantone, musicista e cantastorie ufficiale per le città accessibili.
Se siete da quelle parti vi spettiamo, se siete altrove magari sarà una buona ragione per incontrarci a Latina…

P.S. Abbiamo anticipato con queste news l’edizione che avevamo annunciato per mercoledì prossimo, 18 ottobre. Le prossime (salvo imprevisti) il primo mercoledì di novembre, che di novembre sarà anche il giorno n.1 !

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Login

Lost your password?